walterfalgio.it
Arresto di Michaloliakos
Arresto di Michaloliakos
Alba Dorata non e' solo greca

(1 ottobre 2013) Se qualcuno ancora pensa che in Europa gli ideali nazisti rappresentino un lugubre oggetto del passato seppellito da decenni, legga le dichiarazioni che aveva rilasciato tempo fa al giornale greco, Eleftheros Typos, Nikos Michaloliakos, leader del partito di estrema destra, Alba Dorata, qui riportate con preoccupazione da un autorevole quotidiano svizzero (la traduzione si può facilmente effettuare sul web):

"Il popolo tedesco ha adorato Hitler e sotto il suo regime il suo Paese ha avuto anche una notevole crescita economica", per poi aggiungere: "I crimini durante la seconda guerra mondiale in Grecia sono stati commessi dai tedeschi e non dai nazisti. Abbiamo combattuto Hitler perché ci ha attaccato. Ma anche senza Hitler negli ultimi 67 anni siamo stati comunque sfortunati". Un delirio, si dirà, uno dei tanti. Perché di simili "sortite", Michaloliakos, ne ha sfornato a decine. Ma così non è e si capiva.

E allora perché non ricordare anche la bella figura collezionata dal deputato e portavoce del partito guidato da Michaloliakos, Ilias Kasidiaris, che in diretta televisiva ha prima insultato due sue colleghe parlamentari, poi rovesciato addosso a una di loro un bicchiere d'acqua e infine ha picchiato quella che aveva a portata di mano.

Vogliamo altresì rinfrescarci la memoria con le dichiarazioni dell'ideologo, Theodoros Koudounas: "Non siamo nazisti, siamo nazionalisti laici e serviamo il nostro paese, vogliamo creare una civiltà nuova e un uomo nuovo", auspicando mine contro "l'invasione asiatica". E ancora: il serpeggiante meandro come simbolo dell'organizzazione (un chiaro riferimento alla svastica), le aquile imperiali sulle scrivanie, l'obbligo dei giornalisti di alzarsi in piedi alle conferenze stampa all'arrivo del capo, l'ingresso in Parlamento col passo dell'oca, una schiera di teste rasate addette al servizio d'ordine durante le populistiche distribuzioni gratuite di cibo riservate rigorosamente ai cittadini greci.

Tutto questo scenario adesso assume contorni se possibile ancor più preoccupanti perché l'esuberante Michaloliakos, già amico di Radovan Karadzic, già in contato coi colonnelli del golpe conosciuti in carcere, come è noto è stato arrestato assieme al suo manesco portavoce e ad altri esponenti del partito in quanto accusati di essere a capo di un'organizzazione criminale responsabile del recente omicidio del rapper antifascista, Pavlos Fyssas.

Criminali comuni, dunque, razzisti, xenofobi, neonazisti, accusati di violenze e omicidi che non mancano di avere seguaci anche in Italia. Questo il sito di Albadorataitalia. Questo un video con delle interviste. "Alba Dorata - Italia ha il piacere di comunicare che in data 25/10/2012 si è costituito il Partito politico "Alba Dorata" ed esso è stato registrato ufficialmente presso l'Agenzia delle Entrate di Trieste", si legge nel portale sotto slogan dannunziani e varia iconografia nera. Mi chiedo che diranno adesso i figlioletti italiani di Chrysí Avgí.

(walter falgio)



Commenti inviati
Carlo Asili ha scritto Martedi, 03 Dicembre 2013 alle ore 03:32

Caro Walter, ci siamo conosciuti tanti anni fa. Purtroppo in questi casi "teste rasate" equivale sempre a "teste di cazzo". Non c´Ŕ altro da aggiungere. Un caro saluto.

Guglielmo Rinaldini ha scritto Venerdi, 04 Marzo 2016 alle ore 17:21

Trovo molto pi¨ grave che nel 2016 esistano le Brigate Rosse e il Gruppo 17 novembre (protetto dal Pasok cosi come le BR hanno protettori nei servizi militari dei quali apprandiamo oggi fa parte Valerio Morucci brigatista e probabilmente assassino) gruppo che ha ammazzato due ragazzi simpatizzanti di Alba Dorata. Ed Ŕ grave che un giudice politicizzato metta in galera il gruppo dirigente del terzo partito greco.

Inserisci un commento
Nome:
Email:
La tua email non sarà pubblicata
Commento:
  Il tuo commento sarà visibile solo dopo essere stato approvato.
Condividi:
Altri articoli
Interventi
L'8 marzo incontro Issasco: manifesto e programmi
(1 marzo 2016) L'8 marzo prossimo alle 19, nella sede cagliaritana dell'associazione Antonio Gramsci in via Doberdò 101, si terra' un incontro territoriale aperto ad associati ...
Interventi
L'Issasco si presenta: l'8 settembre ad Alghero
(6 settembre 2015) L'otto settembre, ad Alghero, la prima iniziativa pubblica dell'Istituto per la storia dell'Antifascismo e della SocietÓ contemporanea. Ancora una volta il partigiano Nino Gara...
Interventi
Nasce l'Issasco, Istituto sardo per l'Antifascismo
(6 agosto 2015). Nasce l'Issasco, Istituto sardo per la storia dell'Antifascismo e della SocietÓ contemporanea: qualche settimana fa l'assemblea fondativa ad Ales, paese di Antonio Gramsci, i gio...

© 2017 Tutti i contenuti di questo sito sono di proprietà di Walter Falgio
Powered by Cristianomattana.it
Licenza Creative Commons
Quest'opera é distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported.